Bonifiche ambientali da microspie

La bonifica ambientale da microspie, chiamata “bonifica ambientale” o anche semplicemente “bonifica” è quell’operazione che si rende necessaria quando si ha la certezza o il dubbio di essere oggetto di intercettazione abusiva tramite una qualsivoglia cimice o microspia.

Oggi una cimice spia, che serva per ascoltare, vedere o localizzare una persona , è un oggetto molto semplice da reperire: basta cercare in internet e possiamo trovare qualsiasi cosa a qualsiasi prezzo.

Le microspie più utilizzate nel 2018:

  • Microspia GSM: una piccola scatola che ci fa ascoltare quello che viene detto in una stanza o in una vettura semplicemente effettuando una telefonata dal nostro cellulare o telefono fisso. Ha un prezzo che varia dai 15 euro fino ad arrivare anche a 1200 1500 euro per le versioni professionali utilizzate da investigatori privati e forze dell’ordine.
  • Registratori miniaturizzati digitali: scordatevi il vecchio dittafono utilizzato da giornalisti e studenti per registrare interviste e lezioni all’università.                                                                               I micro registratori spia sono dei veri gioielli per quanto riguarda sensibilità microfonica, capacità di memoria ( alcuni ospitano addirittura micro SD card da 128 GB!) autonomia delle batterie: i più economici , i registratori cinesi, hanno una piccola batteria ricaricabile che permette di registrare 6/8 ore in continuazione, e hanno uno stand by di 24/30 ore se messi in funzionalità di attivazione vocale.                                                                                                                                        I registratori professionali hanno invece la capacità di registrare anche per una settimana intera e non è necessario recuperare nessuna scheda di memoria per poter ascoltare le registrazioni. Hanno un sofisticato sistema di trasmissione wifi che permette di inviare a distanza ( anche illimitata tramite un router nelle vicinanze) i file anche appena registrati. Un gioiello di tecnologia e qualità d’ascolto che ha un prezzo di circa 1500 euro. Vengono comunemente chiamate microspie Wifi, ma nessuno sa bene come funzionino effettivamente.
  • Telecamere wifi. Queste sono le microspie forse più utilizzate in ambito aziendale: ne abbiamo ritrovate moltissime in aziende e uffici dove abbiamo eseguito una bonifica ambientale. Sono piccole e pratiche da utilizzare, hanno un costo che si aggira sui 350 euro e necessitano di pochi minuti per essere installate e pronte all’uso. Vengono piazzate in uffici e sale conferenze per vedere chi viene a trovarvi e per sentire cosa vi dite. Hanno una funzione di allarme su movimento che trasmette in tempo reale le immagini sul cellulare di chi vi sta spiando. Micidiali!
  • Localizzatori GPS o tracker per auto. La prima domanda che ci viene posta è : ma come son fatti? Le persone vogliono sapere che forma e aspetto hanno perchè la prima cosa che viene in mente è accendere la torcia del proprio cellulare e guardare ovunque all’interno e all’esterno dell’auto. I localizzatori Gps e le microspie vengono nascoste in auto in modo che difficilmente si possano “vedere” o trovare in modo semplice. In tanti ci chiamano perchè dopo aver installato un applicazione sul cellulare hanno “fatto passare” il telefonino in vari punti della propria vettura e l’applicazione ha segnalato la presenza di molte microspie! Fate attenzione: per rilevare una microspia serve un almeno un frequenzimetro. Un applicazione da pochi dollari sicuramente non è affidabile, a meno che non sia una applicazione specifica per periferiche hardware come ad esempio l’analizzatore di spettro della OSCIUM